Caffè Decaffeinato

Questo sito spiega quali sono i benefici del caffè decaffeinato, quanti caffè decaffeinato si può bere al giorno e ti dirà anche se chi soffre di ansia può prendere il caffè decaffeinato oltre a sfatare dei miti quale, ad esempio, se il caffè decaffeinato è cancerogeno e se fa male (in genere) piuttosto che per aspetti specifici, tipo la pressione (nel senso di ipertensione o, paradossalmente, per la pressione bassa), l'ansia, la gravidanza illustrando per bene tutte le proprietà e controindicazioni. Vi diremo ovviamente anche come si fa e che differenza c'è tra caffè normale e caffè decaffeinato.

Il Caffè Decaffeinato
in ogni sua sfaccettatura

Caratteristiche

Ecco le qualità ed i difetti del caffè decaffeinato affinché sia più chiaro a tutti di cosa si tratti.

Capsule

Da alcuni anni il caffè decaffeinato viene proposto anche in capsule per il piacere di molti.

Cialde

Il caffè decaffeinato in cialde di carta di riso è uno dei prodotti più venduti in tutto il mondo.

Grani

Il processo di decaffeinizzazione si può applicare direttamente ai grani (o chicchi) di caffè.

Polvere

La polvere è quella che si ottiene dalla macinatura dei chicchi prima decaffeinizzati.

Solubile

Il caffè decaffeinato esiste anche nel formato solubile, ottimo per la sua praticità.

Americano

Per coloro che sono affascinati dal gusto "lungo" esiste anche il caffè americano decaffeinato.

Marche

Di caffè decaffeinato in Italia ne esistono veramente tante marche molto apprezzabili.

Cos’è il caffè decaffeinato?

Il caffè decaffeinato è una tipologia di caffè ottenuta grazie al processo di decaffeinizzazione, ed è dunque privo di caffeina. Spesso si pensa che questo tipo di caffè abbia un aroma meno intenso rispetto all’espresso tradizionale.

In realtà oggi grazie ai nuovi processi di lavorazione del caffè decaffeinato è possibile ottenere un prodotto di alta qualità caratterizzato dallo stesso sapore intenso di quello tradizionale.

Le origini del caffè decaffeinato

Il caffè decaffeinato è stato inventato a Brema nel lontano 1905, dal figlio di un assaggiatore di caffè, il tedesco Ludwig Roselius.

Così, dopo alcuni anni Ludwig inventa il processo di decaffeinizzazione per estrarre la caffeina dal caffè, diventando il fondatore della prima azienda produttrice di decaffeinato, la Kaffee Handels Aktien Gesellschaft, acronimo della più conosciuta HAG.

Come si ottiene il caffè decaffeinato?

Il caffè decaffeinato è ottenuto da un processo definito di decaffeinizzazione. Questo processo permette di eliminare la sostanza della caffeina, contenuta in percentuali di 1,5% - 2,0%, dal caffè. Dunque in termini più specifici, la decaffeinizzazione è definita come un processo chimico-fisico di rimozione della caffeina dai chicchi di caffè.

Per ottenere il caffè decaffeinato è necessario innanzitutto estrarre dal chicco di caffè ancora crudo, ovvero non ancora tostato o sottoposto a macinatura, solitamente di colore verde.

Questa estrazione è facilitata attraverso la fase di gonfiaggio dei chicchi, che avviene grazie all’uso di acqua e vapore acqueo. Successivamente il chicco viene trattato con vari processi molto simili a quelli tipici del caffè tradizionale.

Oggi si possono distinguere diverse tipologie di decaffeinizzazione, distinte sulla base del tipo di solvente che viene utilizzato durante il processo. Si riconoscono così tre metodi principali:

  • Metodo europeo: con l’uso di solventi organici come diclorometano e l’acetato di etile;
  • Metodo “ad acqua” o svizzero con acqua calda;
  • Metodo ad anidride carbonica concentrata: dove l’anidride carbonica è legata alla caffeina per poi essere eliminata.

Nonostante quest’ultimo sia uno dei metodi più costosi in quanto implica lavorare a pressioni molto elevate, è ad oggi il processo maggiormente utilizzato perché considerato il più naturale e salutare per il corpo.

La caffeina: cos’è e quali sono i suoi effetti

La caffeina è una sostanza eccitante contenuta naturalmente nel caffè, in grado di stimolare l’organismo. Questa sostanza è presente nel caffè e in varie specie vegetali tipiche delle regioni tropicali e sub-tropicali. In natura la caffeina prende la forma di una polvere di colore bianco, poco solubile in acqua.

Forse non tutti sanno che la caffeina non è contenuta solo nel caffè, ma anche in bevande comuni come il tè, spesso viene aggiunta anche in quelle energetiche, ed è presente anche nel cacao, nelle bacche di mate e nelle noci di cola.

Inoltre la caffeina è utilizzata frequentemente anche per i prodotti di pasticceria o addirittura in alcuni farmaci, in particolare per gli integratori alimentari.

In termini scientifici, la caffeina è definita come un alcaloide naturale avente un’azione stimolante ed eccitante sul sistema nervoso centrale. Tuttavia, se consumata per periodi di tempo prolungati ed in maniera eccessiva, la caffeina potrebbe accelerare i ritmi biologici del corpo tanto da determinare effetti dannosi all’organismo.

In termini scientifici, la caffeina è definita come un alcaloide naturale avente un’azione stimolante ed eccitante sul sistema nervoso centrale. Tuttavia, se consumata per periodi di tempo prolungati ed in maniera eccessiva, la caffeina potrebbe accelerare i ritmi biologici del corpo tanto da determinare effetti dannosi all’organismo.

Per questo motivo, spesso si consiglia di consumare caffè decaffeinato, il quale presenta numerosi benefici per la nostra salute.

Il caffè decaffeinato fa male?

Spesso si tende a pensare che il caffè decaffeinato possa essere pericoloso per la salute a causa dei processi di lavorazione utilizzati per rimuovere la caffeina dai chicchi. In realtà questi metodi non costituiscono alcun pericolo per la salute.

Oltretutto i prodotti decaffeinati, proprio come accade anche per quelli di caffè tradizionale, prima di essere immessi sul mercato, devono essere necessariamente approvati dalle autorità sanitaria. Inoltre, questa tipologia di caffè gode di diverse proprietà benefiche per l’organismo, tra cui quella di essere ricca di antiossidanti.

Dunque tra il caffè tradizionale e quello decaffeinato, il secondo è sicuramente quello che ha risvolti meno negativi sulla salute. Ciò è dovuto appunto, all’assenza della caffeina che, se assunta in maniera eccessiva, può portare ad effetti collaterali sull’organismo anche piuttosto seri.

I benefici del caffè decaffeinato

Tra i principali benefici che potrebbero manifestarsi bevendo caffè decaffeinato, sicuramente uno dei principali è relativo alla salute del fegato grazie alla presenza dei flavonoidi in grado di ridurre la produzione di glucosio, prevenendo così i picchi di glicemia in seguito all’assunzione di cibi zuccherati.

Inoltre il caffè decaffeinato, rispetto al caffè normale, è caratterizzato anche da un forte effetto antiossidante, tanto che alcuni studi hanno dimostrato che il consumo di decaffeinato potrebbe addirittura prevenire l’insorgere del diabete e rallentare la progressione del Parkinson, grazie alla presenza di alcuni componenti fondamentali, tra cui i fenoli.

In effetti, il caffè decaffeinato è in grado di stimolare il metabolismo dello zucchero e la scomposizione degli zuccheri, frenando l’invecchiamento della mente.

Domande Frequenti

L'Esperto

1Il Caffè decaffeinato fa male?

Nonostante gli effetti negativi provocati dalla caffeina, spesso si crede che il caffè decaffeinato fa male a causa dei processi industriali utilizzati per l’estrazione della caffeina dai chicchi di caffè.

Innanzitutto, bisogna ricordare che per poter vendere il caffè decaffeinato, le aziende di caffè devono necessariamente ottenere l’approvazione dei loro prodotti decaffeinati da parte delle Autorità sanitarie, le quali non consentirebbero la vendita di prodotti dannosi per la salute umana.

Prosegue...

2Il caffè decaffeinato contiene caffeina?

Lo sapevate che anche il caffè decaffeinato contiene caffeina? Ebbene sì, anche se durante la sua produzione, il caffè decaffeinato subisce un processo chiamato decaffeinizzazione, questo non risulta tuttavia totalmente privo di caffeina.

Per capire perché resta comunque una piccola percentuale di caffeina all’interno del caffè decaffeinato, è importante innanzitutto sapere cos’è e come si ottiene questa tipologia di caffè, molto amata e apprezzata dagli italiani.

Prosegue...

3Il caffè decaffeinato è cancerogeno?

Tra i falsi miti relativi al caffè decaffeinato, il tipico caffè senza caffeina, vi è quello secondo cui il caffè decaffeinato è cancerogeno. Ma perché spesso si crede che il caffè privo di caffeina faccia male? E soprattutto, qual è la verità?

Innanzitutto, è importante sapere cos’è il caffè decaffeinato e quali sono le sue caratteristiche peculiari. Il caffè decaffeinato è un caffè privo di caffeina, ovvero una delle principali sostanze contenute all’interno dei chicchi di caffè.

Prosegue...

Pino Fumarola

Esperto Certificato


3 Certificazioni internazionali fanno di Pino Fumarola - creatore del caffè Morola - un vero e grande esperto di caffè in genere e, nello specifico, un esperto di caffè decaffeinato
    Settembre 20, 2023
    caffè liberica

    Caffè liberica

    Caffè Liberica: gusto audace, aroma avvolgente e miscele creative Il caffè liberica è una varietà unica di caffè che offre un’esperienza gustativa distintiva. Se sei un […]
    Settembre 17, 2023
    caffè decaffeinato fa male alla prostata

    Caffè Decaffeinato: fa male alla prostata?

    Caffè Decaffeinato fa Male alla Prostata? Caffè decaffeinato fa male alla prostata? Questa è una preoccupazione comune tra gli uomini che vogliono preservare la salute della […]
    Settembre 14, 2023
    Cialde Kimbo Decaffeinato

    Cialde Kimbo Decaffeinato

    Cialde Kimbo Decaffeinato: Gusto senza caffeina Le Cialde Kimbo decaffeinato rappresentano un’ottima scelta per gli amanti del caffè che desiderano godersi il suo gusto intenso senza […]
    Settembre 11, 2023
    Caffè Illy in grani decaffeinato

    Caffè Illy in grani decaffeinato

    Caffè Illy in grani decaffeinato: goditi il sapore senza la caffeina Il Caffè Illy in grani decaffeinato offre un’opzione deliziosa per gli amanti del caffè che […]
    Settembre 8, 2023
    Caffè solubile decaffeinato Conad

    Caffè solubile decaffeinato Conad

    Vantaggi del Caffè Solubile Decaffeinato Conad: Un’opzione comoda e salutare Il Caffè solubile decaffeinato Conad rappresenta una scelta conveniente e pratica per gli amanti del caffè […]
    Settembre 5, 2023
    Caffè decaffeinato Starbucks

    Caffè decaffeinato Starbucks

    Caffè decaffeinato Starbucks: il piacere senza caffeina Il Caffè decaffeinato Starbucks è una deliziosa bevanda che offre tutto il gusto e l’aroma del caffè, ma senza […]
    Settembre 5, 2023
    Caffè decaffeinato Cafes Guilis

    Caffè decaffeinato Cafes Guilis

    Caffè Decaffeinato Caffè decaffeinato Cafes Guilis: Gusto senza compromessi Un caffè senza caffeina, ma con tutto il sapore Il piacere di gustare un buon caffè non […]
    Settembre 5, 2023
    Caffè Decaffeinato Bristot

    Caffè decaffeinato Bistrot

    Scopri il piacere del Caffè Decaffeinato Bristot Il Caffè decaffeinato Bristot è una scelta perfetta per gli amanti del caffè che desiderano godere del suo sapore […]

    Caffè Decaffeinato

    Caffè Decaffeinato: tutto il gusto senza la caffeina

    caffè decaffeinatoIl caffè decaffeinato è una bevanda amata da molti, che offre tutto il gusto e l’aroma del caffè senza gli effetti stimolanti della caffeina. Questa deliziosa alternativa è ottenuta attraverso un processo di decaffeinizzazione, che rimuove gran parte della caffeina presente nei chicchi di caffè. Vediamo come viene eseguita questa procedura e quali sono i vari tipi di decaffeinato disponibili sul mercato.

    1. La Decaffeinizzazione del Caffè

    La decaffeinizzazione del caffè è un processo che consente di ridurre la quantità di caffeina presente nei chicchi, mantenendo intatto il suo sapore distintivo. Ci sono diversi metodi utilizzati per decaffeinizzare il caffè, ma il più comune è il processo a solvente. In questo metodo, i chicchi di caffè vengono trattati con un solvente che estrae la caffeina. Dopo di che, i chicchi vengono lavati per rimuovere eventuali tracce di solvente residuo. Altri metodi includono l’estrazione ad acqua, il processo a CO2 e il metodo a carbone attivo.

    2. I Vari Tipi di Formato

    caffè decaffeinatoIl decaffeinato è disponibile in diverse forme per adattarsi alle preferenze e alle esigenze individuali. Alcune delle opzioni più comuni includono:

    • Cialde: pratiche e facili da usare, le cialde offrono una singola porzione di caffè deca in una confezione monodose.
    • Capsule: simili alle cialde, le capsule sono compatibili con le macchine da caffè a capsule e offrono una varietà di gusti.
    • Grani: i chicchi di decaffeinato interi sono adatti per macinare freschi e preparare il caffè a proprio piacimento.
    • Polvere: la polvere di decaffeinato è comoda per preparare una tazza di caffè istantaneo senza l’uso di una macchina da caffè.
    • Solubile: il caffè decaffeinato solubile si dissolve facilmente in acqua calda, offrendo una bevanda veloce e senza sforzo.
    • Americano: il caffè deca in stile americano è una scelta popolare per chi ama il gusto più diluito del caffè filtrato.

    3. Le Principali Marche di caffè decaffeinato

    Esistono numerose marche di decaffeinato sul mercato, ognuna con le proprie caratteristiche distintive. Alcune delle principali marche di decaffeinato sono:

    Queste marche offrono una vasta gamma di decaffeinato di alta qualità, con sapori e aromi che soddisfano anche i palati più esigenti.

    4. I benefici per la salute

    Il caffè decaffeinato offre molti benefici per la salute. Mentre il caffè normale può causare effetti negativi come l’insonnia, l’ansia e l’aumento della pressione sanguigna a causa dell’alta quantità di caffeina, il decaffeinato evita questi effetti grazie alla sua bassa quantità di caffeina o alla completa assenza di essa. Inoltre, il caffè deca conserva ancora alcune delle proprietà antiossidanti benefiche del caffè, che possono contribuire alla prevenzione di alcune malattie e all’apporto di energia senza intossicare il corpo con la caffeina.

    5. La differenza tra il decaffeinato e il caffè “normale”

    La principale differenza tra il caffè di tipo “decaffeinato” e il caffè (diciamo) “normale” sta nella quantità di caffeina presente. Mentre una tazza di caffè regolare può contenere dai 60 agli 80 milligrammi di caffeina, una tazza di caffè di tipo decaffeinato ne contiene solo una piccola quantità, solitamente inferiore ai 5 milligrammi. Questo rende il deca una scelta ideale per coloro che vogliono limitare l’assunzione di caffeina o che sono sensibili agli effetti stimolanti della sostanza.

    6. La classifica del miglior caffè decaffeinato

    Se stai cercando il miglior caffè decaffeinato sul mercato, ci sono molte risorse che possono aiutarti a prendere una decisione informata. Sul sito web caffedecaffeinato.com, puoi trovare una classifica aggiornata dei migliori caffè decaffeinati. Le classifiche si basano su valutazioni e recensioni di esperti e consumatori, tenendo conto di fattori come il sapore, l’aroma, la qualità dei chicchi e la lavorazione. Consulta queste classifiche per scoprire il decaffeinato che meglio si adatta ai tuoi gusti e alle tue preferenze personali.

    A titolo di esempio ecco la classifica aggiornata del miglior caffè decaffeinato.

    In conclusione, il caffè decaffeinato offre un’alternativa deliziosa per coloro che vogliono godersi tutto il gusto del caffè senza gli effetti stimolanti della caffeina. Grazie a diversi metodi di decaffeinizzazione e una vasta gamma di formati e marche disponibili, c’è un decaffeinato adatto a ogni palato. Con benefici per la salute e una differenza chiave rispetto al caffè “normale”, il caffè “decaffeinato” merita sicuramente di essere provato.

    Se desideri goderti tutto il sapore e l’aroma del caffè senza la caffeina, prova il caffè decaffeinato oggi stesso. Acquista il tuo deca preferito e delizia le tue papille gustative con questa bevanda rilassante e saporita che ti accompagnerà in ogni momento della giornata.

    Il caffè decaffeinato: bontà senza caffeina!